Contatti  

A.I.A. Sezione di Enna
Via Roma, 411

94100 Enna
Telefono: 0935/1830720
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

   

A Enna il raduno Play-Off del CRA Sicilia

L’élite siciliana degli arbitri, assistenti e osservatori sono stati convocati a fine Aprile dalla Commissione guidata dal Presidente Michele Cavarretta ad Enna per il Raduno Play-Off, per preparare al meglio la conclusione dei campionati e la preparazione per eventuali passaggi nelle categorie nazionali. Un raduno intenso e approfondito che si è tenuto tra le splendide sale del Federico II Palace Hotel di Enna Bassa e l’impianto sportivo "Tino Pregadio", a cui hanno partecipato venti arbitri, venti assistenti, otto talent, dieci osservatori e dieci arbitri di Futsal. Per la nostra sezione, erano presenti gli arbitri Mauro Gangi Gaetano Alessio Bonasera, il Mentor Giovanni Vetri, il componente CRA Sicilia Filippo Tilaro e il presidente di sezione Giuseppe Di Gregorio.

I lavori hanno avuto inizio, dapprima in sede congiunta di tutti i partecipanti, con il saluto del Presidente Cavarretta e gli approfondimenti di Vincenzo Meli, responsabile dell’Area Studio Modulo Regolamento, guida pratica e materiale didattico del Settore Tecnico. Poi, ciascuno con i propri responsabili sono stati suddivisi in apposite sale per le direttive e gli approfondimenti. Gli arbitri, gli assistenti e i talent di Calcio sono rimasti con il Presidente Michele Cavarretta, il Vice Armando Salvaggio, Vincenzo Meli e Paolo Costa, responsabile degli assistenti regionali, mentre gli osservatori hanno seguito in altra sala il responsabile Orazio Postorino e gli arbitri di Calcio a 5, guidati dal responsabile Antonino Ignazzitto e da Andrea Liga del Settore Tecnico, in un’altra sala adiacente.

Numerose e intense le attività svolte in aula: dalla visione dei filmati, ai quiz tecnici, ai video quiz, alcuni eseguiti singolarmente e altri in gruppo. A tutte le attività ha partecipato anche il componente del Comitato Nazionale, Stefano Archinà, che ha sottolineato la professionalità dei fischietti siciliani, ma anche il loro spirito associativo: «Dovete avere la consapevolezza di essere tra i migliori – ha subito affermato – e dovete credere in voi stessi e dare il meglio, con un lavoro di squadra che darà sicuramente risultati più soddisfacenti».

Le prove atletiche hanno avuto inizio presso l’impianto sportivo, sui cui terreni di gioco i giovani associati hanno superato brillantemente i test atletici mostrando ancora la loro preparazione fisica, sotto il controllo del referente atletico Alberto Piazza.

Per il Calcio a 5 è il quarto incontro con il quale si completa un lavoro iniziato due anni fa e per la prima volta in regione sono stati eseguiti i video quiz. A dare il saluto iniziale due arbitri nazionali della Sezione di Enna, Francesco Buscemi e Michele Schillaci.

Vincenzo Meli ha approfondito argomenti tecnici e analizzato episodi dei video con gli interventi del Presidente, del Vice e del responsabile degli assistenti, oltre ad alcuni concetti determinanti per la carriera di un direttore di gara, come il talento, la serietà e l’impegno che tutti gli associati devono possedere e migliorare sempre.
Presenti tutti i Presidenti di Sezione siciliani, che, oltre ad accompagnare i propri ragazzi, hanno partecipato alla terza Consulta regionale stagionale, coordinata da Cavarretta e da Archinà.

«In quest’aula siete il presente e il futuro della nostra regione, – ha detto Cavarretta – il nostro obiettivo è di migliorare assieme con un grande lavoro di squadra; ora possiamo affrontare questa fase finale dei campionati con grande serenità e con l’impegno che ci ha contraddistinti; ringrazio per la collaborazione gli arbitri, gli assistenti e gli osservatori, e i loro Presidenti per il grande impegno e aiuto che ci avete dato durante tutta la stagione sportiva».

Giuseppe La Barbera
(da www.crasicilia.it)

Nella foto in alto: da sinistra, Di Gregorio, Bonasera, Gangi, Vetri e Tilaro.
Nelle foto in basso: 1- Bonasera e Gangi durante i test atletici; 2- e 3- alcuni momenti del raduno in aula.