Contatti  

A.I.A. Sezione di Enna
Via Roma, 411

94100 Enna
Telefono: 0935/1830720
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

   

Marcello Nicchi alla festa per l’inaugurazione dei nuovi locali sezionali: “Aprite le porte delle sezioni all’esterno”

Grande festa per la sezione di Enna: lunedì 5 novembre si è tenuta l’inaugurazione ufficiale dei nuovi spazi sezionali, siti ora in via Roma, 411, ad Enna. Non più piccola, ma con locali spaziosi che assecondano i bisogni di una sezione che ha voglia di crescere, per la qualità dei servizi che offre e per la squadra arbitrale che impiega di settimana in settimana, dal Settore Giovanile Scolastico alla CAN PRO. L’immancabile taglio del nastro, però, ha avuto come ospite d’onore Marcello Nicchi, presidente nazionale dell’AIA.

La presenza dell’ex fischietto aretino non è stata la sola di rilievo nella serata: presenti all’evento anche il componente del Comitato Nazionale Stefano Archinà; il presidente del CRA Michele Cavarretta con a seguito i componenti CRA; i componenti siciliani degli Organi Tecnici Nazionali Francesco Paolo Saia (CAN D), Salvatore Occhipinti (CAI) e Vincenzo Cascone (CAN BS); Santino Lo Presti, Presidente Regionale della LND-FIGC, per non parlare di tutti i presidenti di sezione dell’isola ai quali si è unito il presidente della sezione di Catanzaro Francesco Falvo, seguito dai delegati provinciali del CONI e della FIGC di Enna, rispettivamente il dott. Angelo Sberna e Roberto Pregadio. In rappresentanza delle istituzioni cittadine, invece, la Vicesindaca del comune di Enna Ilaria Marazzotta.

Da quest’ultima nasce un elogio verso la figura dell’arbitro in qualità di autorità fondamentale per il rispetto delle regole, che si trasmette non solo nella disciplina calcistica, ma anche (e soprattutto) nella vita di ogni giorno, esattamente come gli amministratori della città: impegnati a tutelare il bene della comunità attraverso l’applicazione delle leggi.

Esprimendo i suoi più cari auguri per i nuovi locali, ha ceduto poi la parola al Presidente di sezione Giuseppe Di Gregorio.

Dall’eredità raccolta dai suoi predecessori, Di Gregorio ha espresso la propria emozione nel poter essere parte della crescita sezionale, frutto di perseveranza e sacrificio quotidiano. Mostratosi entusiasta per la presenza dei numerosi presidenti di sezione siciliani e non in un momento indimenticabile per la sezione, ha sottolineato come l’inaugurare questo luogo sia quasi un nuovo inizio per tutta la sezione, che mantiene saldi i propri valori fondanti che ricevono, dunque, ulteriore linfa grazie a questo miglioramento.

Un ulteriore encomio è stato rivolto dal Presidente del CRA Michele Cavarretta, soddisfatto dei progressi della sezione che cresce a grandi passi nonostante le sue piccole dimensioni, ottimamente rappresentata non solo a livello nazionale ma in egual misura a livello regionale; indi per cui invita a godere della presenza di tali componenti e di attingere dalla loro esperienza a piene mani.

Al suo intervento succede il presidente regionale dell’LND Santino Lo Presti, felice di poter essere presente all’inaugurazione di un “luogo”. Dove per luogo - annuncia accorato - s’intende un centro madre di amicizie, relazioni ed esperienze.

Di medesima intensità il discorso di Stefano Archinà, componente del Comitato Nazionale AIA espressione della macro-regione sud: porgendo i migliori auguri ed incoraggiamenti per il futuro che prenderà vita fra le nuove stanze, riconoscendo il lavoro straordinario portato avanti in tutti questi anni, carico profondo significato soprattutto per il contesto che la circonda.

Introdotto dal Presidente di sezione Di Gregorio, la parola è passata in seguito al Presidente dell’AIA Marcello Nicchi.

In carica per il terzo mandato consecutivo, e a capo dei 33.000 associati italiani, Nicchi non ha perso un attimo nell’esprimere la propria soddisfazione verso il nuovo capitolo che si aprirà nei nuovi locali sezionali.

Difatti, dall’inizio del suo mandato una sessantina di sezioni sono state rinnovate e rivitalizzate, permettendo dunque risultati egregi, riscontrabili ogni domenica per il servizio offerto al gioco del calcio. Ha invogliato di conseguenza a prendersi un attimo di libertà e godere della sezione, e così facendo anche condividerne con la comunità: aprendo le porte anche a coloro che di arbitri e arbitraggio sanno poco, non col semplice fine di destar meraviglia ma di motivare e coltivare la voglia di frequentare ancor di più le sezioni e, perché no, di ingrossarne le fila.

Ha sottolineato inoltre quanto l’Associazione sia salda nelle sue fondamenta, in un savoir-faire talmente ben interiorizzato che non subirà deformazioni col passare delle generazioni; piuttosto, si potrà continuare a costruire su di esse con orgoglio. E di orgoglio si può parlare quando, di anno in anno, centinaia di giovani si avvicinano all’AIA, dimostrando come le famiglie siano serene nel voler affidare la propria progenie a persone estremamente competenti, immerse in un ambiente cristallino.

In tal senso è giusto, ha ribadito carico d’enfasi, che la classe arbitrale mantenga la propria autonomia, ed è fondamentale che questo principio venga difeso, affinché nessuno osi metter mano alle sezioni. Per questo motivo, ha aggiunto, il periodo di commissariamento passato è stato estremamente delicato: quel 2%, de facto solo una sterile percentuale, per l’AIA ha un valore molto più alto se visto sotto la prospettiva di un’autonomia poichè è una dimostrazione di rispetto verso una tale classe benemerita, definita da altri come “un’anomalia” quando sarebbe, invece, da emulare. Ed è stata un’onta cercare di togliere la rappresentanza federale e l’autonomia all’AIA, dal momento che: “Chi, meglio del mondo arbitrale può refertare le gare su tutto il territorio ogni settimana?”

La speranza, in sintesi, è quella di tornare a vedere questo ruolo per il divertimento che comporta, unendo le forze, nella prospettiva di un futuro prossimo importante, interessante e sereno.

Con i migliori auguri e speranze per prosieguo di stagione ricco di soddisfazioni a tutto tondo, la serata è sfumata verso un momento conviviale presso l’Hotel Federico II di Enna.

Valentina Scalzo

(Visualizza la photogallery dell'evento)

Nella foto in alto: il taglio del nastro da parte di Marcello Nicchi con Giuseppe Di Gregorio e padre Giuseppe Rugolo.
Nelle altre foto: -1: l'intervento della Vicesindaca di Enna Ilaria Marazzotta; -2: l'intervento del presidente di sezione Di Gregorio; -3: il tavolo delle autorità. Da sinistra: Lo Presti, Di Gregorio, Nicchi, Archinà, Cavarretta; -4: Lo Presti; -5: l'intervento del Componente il Comitato Nazionale Stefano Archinà; -6 e -7: Marcello Nicchi durante il suo intervento; -8: Giuseppe Di Gregorio consegna un omaggio al presidente Nicchi; -9: il presidente CRA Michele Cavarretta consegna un omaggio al presidente Di Gregorio; -10 -11, -12 e -13: i tavoli dei Componenti CRA, dei Presidenti di Sezione e delle autorità; -14: Il presidente della sezione di Catanzaro Francesco Falvo consegna un omaggio a Di Gregorio; -15: uno dei tavoli con gli associati della sezione; -16: Cavarretta, Nicchi e Di Gregorio tagliano la torta augurale; -17: da sinistra, Alerci, Tilaro, Vetri, Archinà, Barbarino, Nicchi e Parlato.

Visualizza tutto...

Raduno sezionale, nuova Stagione e nuovi obiettivi

Ha così inizio una nuova stagione sportiva anche per i giovani fischietti e gli osservatori facenti parte dell’Organo Tecnico Sezionale dopo il consueto raduno pre-campionato che, di anno in anno, permette alla forza sezionale di giungere preparata atleticamente, tecnicamente e disciplinarmente alle partite che li vedranno impegnati lungo tutta la stagione sportiva.

Visualizza tutto...

Gaetano Bonasera selezionato tra i Talent

Durante il raduno pre-campionato regionale degli Arbitri di Eccellenza e Promozione tenutosi gli scorsi Giovedì e Venerdì ad Enna, il nostro Gaetano Bonasera è stato selezionato tra gli 8 direttori di gara siciliani facenti parte del progetto AIA-UEFA Mentor & Talent per la stagione sportiva 2018/2019.

Visualizza tutto...